Prevenire e curare il raffreddote dei bambini nella quotidianità

Il raffreddore è un disturbo molto comune e diffuso, ma le mamme sono sempre molto preoccupate quando i loro piccoli si ammalano. È vero, il virus, quando colpisce, provoca una serie di disagi e complicazioni, ma si può facilmente curare e prevenire seguendo delle piccole buone abitudini.

I pediatri consigliano di mantenere gli ambienti, dove si trovano i bambini, perfettamente umidificati, al fine di evitare che un’aria troppo asciutta secchi le loro mucose nasali. Sui caloriferi, per esempio, basta mettere gli appositi umidificatori.
Prestare attenzione all’alimentazione è un altro importante passo verso uno stile di vita equilibrato, preparare cibi caldi e leggeri è sicuramemte un buon rimedio. Inoltre, per facilitare il processo di guarigione e prevenire possibili complicazioni, è fondamentale tenere a riposo il bambino e lontano da ambienti affollati dove il virus potrebbe contagiare altri bambini.
Durante la nanna, invece, è importante assicurarsi che la testa del bambino rimanga sollevata con dei cuscini. Questa posizione gli permetterà di respirare meglio ed eviterà fenomeni di apnea.

Nasini liberi

Oltre a questi utilissimi rimedi, è bene tenere sempre libero il nasino del bambino. L’occlusione del naso è provocata dal muco prodotto per difendersi dall’attacco del virus, perciò è molto importante rimuoverlo. Mantenere le cavità nasali libere, oltre a migliorare la respirazione, previene l’insorgere delle infezioni. Fortunatamente non è un’operazione complicata ed è possibile procedere in diversi modi semplici, come, ad esempio, il lavaggio con soluzione fisiologica.
Tutti questi consigli sono semplici e utili ma, dato che si tratta dei vostri bambini, consultare il vostro pediatra è sempre opportuno.

Footer prodotti